Il blog chiude per fine contratto

6 dicembre 2006 alle 3:20 pm | Pubblicato su Notizie dalla Biblioteca | 1 commento

Annunci

Ruote dentate con spostamento del profilo / Ruggieri, Righettini

5 dicembre 2006 alle 2:07 pm | Pubblicato su Meccanica & Trasporti, Nuovi acquisti | Lascia un commento

Immagine della copertina   È disponibile in biblioteca il volume:

Ruote dentate con spostamento del profilo / Guido Ruggieri, Paolo Righettini. – Milano : McGraw-Hill, c2003. – VIII, 82 p. : ill. ; 24 cm. – (Tecnologie). – ISBN 88-386-6135-9

Collocazione:  Biblioteca di Ingegneria – 621.837 RUG Prestito: Ammesso

“Questo libro è dedicato a coloro che, partendo dalle già acquisite conoscenze di base per il disegno di ingranaggi ‘normali’, vogliono portare il proprio livello di preparazione allo standard attualmente richiesto in questo settore. Vi viene descritto in forma semplice ma esaustiva il ‘meccanismo geometrico’ che presiede al calcolo delle ‘correzioni’; si passa poi ad una analisi critica riguardante i vari possibili miglioramenti che le ‘correzioni’ possono apportare; e infine si perviene alle considerazioni conclusive che permettono l’effettiva determinazione delle ‘correzioni’, accompagnandole con precise indicazioni di scelta ottima. Nel testo sono inclusi numerosi esempi esplicativi”.

Indice

Prefazione
1) Generalità sulle ruote dentate a denti diritti
2) Ingranaggi corretti
3) Criteri di scelta delle correzioni
4) Ingranaggi elicoidali

   Indice dettagliato

   Prefazione

Gli Autori:

Guido Ruggieri è Professore ordinario di Progettazione meccanica funzionale presso il Politecnico di Milano. Si occupa di meccanica delle macchine, sintesi di meccanismi e meccanica degli azionamenti.

Paolo Righettini è Professore associato di Progettazione meccanica funzionale presso il Politecnico di Milano. Si occupa di robotica, di meccanica degli azionamenti, di sintesi ed analisi dinamica di meccanismi.

Brevetti europei e internazionali

5 dicembre 2006 alle 11:58 am | Pubblicato su Brevetti | 1 commento

 

L’EPO (European Patent Office) dà accesso a brevetti e patents registrati in Europa e in altri paesi del mondo.

Qui la maschera di ricerca avanzata per interrogare tutte le banche dati disponibili: European Patent Office – Advanced Search.

Per maggiori informazioni, vi consigliamo di leggere le pagine di presentazione del servizio: What does each of the patent databases included in the EPO database contain’  e ‘Search tips’ .

Altre banche dati per la ricerca di brevetti internazionali:

Australian Patents
Canadian Patents
International Patent and Intellectual Property Offices
UK Patent Office

[fonte: Englibrary]

Relazione 2006 sullo stato delle università italiane

4 dicembre 2006 alle 2:09 pm | Pubblicato su Università & Lavoro | Lascia un commento

René Magritte (1898-1967) 

La Conferenza dei rettori delle università italiane mette a disposizione le Relazioni annuali sullo stato delle università italiane (la prima è stata presentata nel settembre 2003, l’ultima il 9 novembre 2006). Le relazioni, scaricabili anche nella versione in inglese, delineano le linee programmatiche per lo sviluppo delle università, viste come la principale rete di ricerca e di alta formazione, idonea a rispondere alle sfide del futuro.

URL: http://www.crui.it//link/?ID=2288

[fonte: DFP – Documentazione di fonte pubblica in rete]

Variazioni di orario

4 dicembre 2006 alle 1:20 pm | Pubblicato su Notizie dalla Biblioteca | Lascia un commento

Informiamo i nostri utenti che mercoledì 6 dicembre la biblioteca aprirà alle ore 11.00 anziché alle ore 8.30 per lavori di manutenzione all’impianto di illuminazione.

 Sabato 9 dicembre, inoltre, la biblioteca resterà chiusa.

Ci scusiamo per il disagio.

INSPEC e INSPEC Archive in prova gratuita per tutto dicembre

4 dicembre 2006 alle 11:07 am | Pubblicato su Banche dati | Lascia un commento

Un’occasione da non perdere: la Ovid offre in prova gratuita per tutto il mese di dicembre le banche dati INSPEC e INSPEC Archive.

INSPEC è la banca dati bibliografica più autorevole per l’ingegneria elettronica ed elettrica, la fisica applicata e l’informatica, con copertura anche di settori disciplinari quali l’ingegneria nucleare, la scienza dei materiali, l’ingegneria biomedica. Contiene 7 milioni e 300mila record bibliografici relativi ad articoli di riviste, papers presentati a congressi, rapporti tecnici, monografie particolarmente significative, tesi. Le fonti comprendono più di 4.200 riviste e oltre 2.000 volumi di atti di convegni. 

INSPEC Archive è una banca dati bibliografica retrospettiva che copre 70 anni di letteratura scientifica e tecnica internazionale di fisica, ingegneria elettrica, ingegneria elettronica e computer science: oltre 873.000 registrazioni bibliografiche ed abstract di articoli di periodici, atti di convegni, monografie, brevetti e rapporti di ricerca ricavati dagli spogli della serie Science Abstracts con copertura dal 1898 al 1968, e in particolare: Science Abstracts (1898 – 1902); Science Abstracts: A – Physics Abstracts (1903 – 1968); Science Abstracts: B – Electrical Engineering (1903 – 1965); Science Abstracts: B – Electrical & Electronics Abstracts (1966 – 1968); Science Abstracts: C – Control Abstracts (1966 – 1968). Sono riprodotti tabelle, grafici ed illustrazioni delle pubblicazioni originali. La base dati è disponibile online attraverso il servizio web Engineering Village 2 e costituisce un importante complemento alla base dati Inspec (dal 1968 ad oggi).

Provale adesso, previa registrazione gratuita!

[fonte: Ovid Resource of the Month. Nell’immagine un’opera di Paolo Antonini: Clonazione di robots, 2000]

Kinematic models for design: modelli cinematici in digitale

1 dicembre 2006 alle 1:06 pm | Pubblicato su Materiali didattici, Meccanica & Trasporti, Testi digitali (eBook) | Lascia un commento

 

KMODDL (Kinematic models for design) è una splendida risorsa multimediale ad accesso libero che contiene varie collezioni di modelli meccanici in riproduzione digitale e molte altre risorse digitali dedicate alla cinematica e alla storia delle macchine.  

Il “cuore” della collezione è costituito dalla Reuleaux Collection of Mechanisms and Machines, un’importante raccolta di elementi di macchine del 19. secolo posseduta dalla Cornell’s Sibley School of Mechanical and Aerospace Engineering. 

Ecco l’elenco delle categorie di risorse disponibili:

URL:  http://kmoddl.library.cornell.edu/index.php

P.S.  Per una panoramica generale del sito consigliamo di seguire il Tour virtuale.

Confabb: una banca dati per tutte le conferenze del mondo

29 novembre 2006 alle 6:06 pm | Pubblicato su Banche dati, Informazioni utili | Lascia un commento

Prendiamo in prestito questo post dal nostro blog gemello della Biblioteca di Bioingegneria (Politecnico di Milano):

“Cerchi una conferenza? Chiedlio a Confabb (http://www.confabb.com).

Il database contiene la notizia di più di 16mila conferenze in tutto il mondo; si può cercare per data, argomento, parole chiave.

In preparazione un servizio di alerting via mail o feed RSS”.

Problemi di fisica generale / Mazzoldi, Saggion, Voci

29 novembre 2006 alle 1:10 pm | Pubblicato su Fisica & Chimica, Nuovi acquisti | 7 commenti

Immagine della copertina   È disponibile in biblioteca il volume:

Problemi di fisica generale : meccanica e termodinamica / P. Mazzoldi, A. Saggion, C. Voci. – Padova : Cortina, 1992. – 345 p. : ill. ; 24 cm. – ISBN 88-7784-127-3

Colloc. Bibl. Ingegneria – Biblioteca centrale – 530.076 MAZ-Prestito:Ammesso

Colloc. Bibl. Ingegneria – Biblioteca centrale – 530.076 MAZ r-Prestito:Solo consultazione

Architetture del ‘900 in Toscana

27 novembre 2006 alle 12:23 pm | Pubblicato su Banche dati, Ingegneria civile e strutturale | Lascia un commento

Guido Canella, Ponte dell’Accademia a Venezia (1985)

La banca dati Architetture del ‘900 in Toscana è il risultato di un vasto lavoro di ricerca e catalogazione promosso dalla Regione Toscana e condotto dalla Fondazione Michelucci.

” ‘Una ricerca lunga, colta e paziente’, così l’ha definita l’assessore alla cultura Mariella Zoppi nel sottolineare il valore del lavoro di selezione compiuto su un patrimonio vastissimo. Il lavoro dà conto solo della prima metà di una ricerca, che ha coinvolto, tra il 1995 e il 2000, sotto la guida di un Comitato Scientifico composto da studiosi e docenti universitari di storia dell’architettura, molti giovani architetti, nella quasi totalità dottori di ricerca e dottorandi, che hanno con grande entusiasmo e perizia catalogato, schedato, studiato edifici, movimenti e professionisti che hanno vissuto ed operato in Toscana. Le architetture di Toscana emergono da questa ricerca in una continuità culturale che deriva loro da un saper fare, che ha il sapore e la ricchezza dei secoli e la freschezza e l’originalità dell’indagare curioso fra le tendenze e le sperimentazioni dei diversi periodi dei quali è data testimonianza critica: dal liberty alle avanguardie fiorentine degli anni ’60 e ’70 fino alla rassegna di personalità e lavori recentissimi, tutti giocati fra provocazione e ‘misura’, fra il rapporto con l’antico e la ricerca di nuovi linguaggi, fra il rigore dell’analisi tipologica e l’interpretazione della storia e delle sue forme. Per questo carattere di approfondimento critico, che travalica la compilazione ricognitiva, la Regione Toscana ha sostenuto fin dall’inizio questa ricerca affidata alla Fondazione Michelucci, riconoscendo la validità di un prodotto culturale di ampio respiro e di alto profilo”.

 [fonte: il portale della Regione Toscana dedicato alla cultura]

Pagina successiva »

Blog su WordPress.com.
Entries e commenti feeds.